Prima uscita, seppur a ranghi ridotti causa trasferta di alcuni dei nostri rider nella vicina Livigno per qualche giornata dedicata alla DH, assieme ad alcuni amici dei Bikers Losongeles lungo alcuni sentieri cari a noi Freeasyrider's

Ed approfittando del fatto che Skorza nell'anno corrente non ha ancora potuto affrontare il magnifico trail che dall'Alpe di Neggia conduce i biker's in riva al lago Maggiore, si é deciso di oranizzare questo tour.

Per alcuni di noi, la giornata inizia con l'ascesa del Montecenerino, popolarmente denominata "strada romana" che collega Quartino con il Monte Ceneri. Strada pavimentata con ciotoli levigati, costruita attorno all'inizio del 1800 e che, non dimentichiamolo, è pure classificata strada d'importanza nell'inventario federale delle vie di comunicazione.

Giunti a Rivera si sale all'Alpe Foppa con le comode cabine e da li ci si dirige verso la capanna UTOE punto d'incontro con Marcello ed Antonio che, da li in poi ci faranno compagnia per tutto il resto della gita

Inizia il trail che ci condurrà ad Indemini. Il primo pezzo di discesa, uil solo con una difficoltà marcata, ci obbliga a mettere piede a terra per alcuni tratti. Superato questo ostacolo,  raggiungiamo l'alpe Montoia attraversando pascoli di rara bellezza

Si prosegur verso i monti di Idacca. Diversi passaggi tecnici esalteranno le nostri doti di funamboli... il divertimento è assicurato

Si risale per qualche chilometro su asfalto sino all'Alpe di Neggia, una pausa  per rinfrescarci con una gustosa "gazzosa" al mandarino, indossare le protezioni e via di "Carbon Trail"

Si inizia lungo alcuni tornanti molto fluidi che ci condurranno al secondo passaggio difficoltoso della giornata. Un ripido tratto  che,  con un poco di tecnica è comunque fattibile. Si attraversa il torrente e da lì si risale per ca. un 100 metri di dislivello prima di giungere all'Alpe di Trecciura

La discesa continua su sentieri da affrontare con la massima attenzione, seppur privi di particolari rischi, è facile infatti cozzare contro qualche pietra e finire di sotto..... sino a quando giunti ad un bivio, bisogna puntare verso Vira

Ultimo tratta di discesa condito da alcuni tornantini prima della planata finale che ci condurrà in riva al lago per la meritata birretta di giornata

Un grazie ai simpatici amici della Bikers Losongeles che ci hanno accompagnato in questa avventura. A presto per nuove raidate in compagnia  e come sempre sa verdun ala prosima..

Commenti: 3
  • #3

    Nik (martedì, 26 giugno 2018 18:55)

    Grandi tutti...grande giro... grande spettacolo...

  • #2

    Dani (martedì, 26 giugno 2018 13:43)

    Giro perfetto, senza scivoloni ne costole rotte sta volta... Alla prossima!

  • #1

    willy (martedì, 26 giugno 2018 12:36)

    Bella cronaca di un magnifico giro...alla prox...Willy