Malgrado un inizio primavera disastroso dal lato meteorologico, altrettanto non può dirsi per quanto attiene le attività sulle due ruote dei Freeasy…Easy… 

Dopo aver infatti già messo all’attivo la prima Stallonata, un paio di scoperte nei trail di Cuasso al Monte e la discesa dai Monti della Gana, oggi è la volta di sudare le fatidiche sette camicie, per poi poterci godere appieno la magnifica discesa che dai 1395 m di quota dell’Alpe di Neggia ci porterà in riva al lago Maggiore, attraverso uno dei più bei sentieri enduristici del Locarnese

Ritrovo presso i campi di calcio di Mappo, per pedalare, percorrendo parte delle strade che qualche settimana orsono hanno ospitato l’edizione record della manifestazione Slow Up dedicata alla mobilità lenta

in direzione della sponda destra del lago, per raggiungere Vira da dove, passato si darà vita ad un'ascesa di 12 km che ci condurrà al punto più alto per questa giornata di sport e svago in buona compagnia

Si sale ordinatamente chi , pedalando con le proprie forza, chi con l'ausilio delle innovative e-bike e chi i modalità "ibrido"  motore-muscolare… 

...ma tutti con il medesimo obiettivo raggiungere la vetta per poi gustarsi la spettacolare "Carbon Trail" dopo aver sorseggiato una gazzosa nostrana e ingurgitato una fetta di torta casalinga

In fila indiana ci si porta davanti ai cancelli di partenza... 3, 2, 1 via le prima gimcane son li ad aspettarci ... 

fuoco alle micce il tracciato che ci porterà al lago ormai è nostro, una pausa veloce sui monti di Trecciura e via di nuovo verso il fondo valle

per ritrovare chi, per causa diverse, ha ripercorso la strada salita al mattino, con lo scopo di poi ricompattare il gruppo  e raggiungere “La Strega” per la consueta birretta di fine giornata.

 

Un grazie a tutti i partecipanti…in attesa di nuove emozioni con la famiglia dei Freeasybikers….

Arrivederci alla prossima avventura...

Commenti: 1
  • #1

    Paolo (martedì, 15 maggio 2018 09:36)

    Sempar in girun...grandi