Nel corso di questi ultimi anni, si è assistito ad un aumento delle cosiddette “Ottobrate” che hanno portato ad un sensibile aumento della temperatura media di questo mese, ciò che ci permette di poter ancora sfruttare appieno di queste magnifiche giornata di sole, per scoprire angoli paradisiaci del nostro amato cantone.

Come sempre un annuncio pubblicato sul solito “sito di incontri”, due o tre proposte su quale trail far giare le nostre ruote grasse e così, malgrado già lo scorso week-end qualcuno è à stato su queste stupende pendici, su richiesta dell’amico Reto si è optato per un nuovo tour in alta Capriasca

Ricalcando a grandi passi il percorso testato lo scorso week-end ci si dirige verso il piccolo comune di Corticiasca, da dove prenderà avvio l’odierna spedizione.

Lasciate le auto in un comodo parcheggio, attraversando graziosi boschi ed alpeggi abitati da mucche scozzesi ed aitanti asinelli, e godendo di viste magnifiche che lo circondano, ci si dirige verso la prima meta di giornata: Il Monte  Bar

Bello ricordare come la Capanna del Monte  Bar, è nata grazie all’intraprendenza di alcuni amanti dello sci, che dopo aver partecipato alle prima scuole di sci del canton  Ticino organizzate grazie al CAS (Club Alpino Svizzero) nell’adiacente all’alpe Musgatina riuscirono, nel lontano 1934 ad edificare l’omonima capanna sempre gestita come già menzionato dal CAS, Sezione Ticino.

Il rifugio divenne ben presto apprezzato, nelle stagioni freddi, da diversi sciatori , come pure da molti escursionisti che durane l’estate lo usavano come campo base in vista di ascensioni sulle montagne circostanti.

E per terminare gli accenni di storia sulla capanna, segnalo che proprio nel corso di questo anno è stata inaugurata, dopo due anni di lavoro, il nuovo rifugio, che come già indicato, con una ricca di sentieri permette agli amanti della Mountain-bike di vivere appieno  gli aspetti naturalistici, storici ed paesaggistici dell’alta Valle Capriasca    

Terminata la vista della nuova struttura ed aver sorseggiato un caffè, si prosegue, superato il Rifugio Piandanazzo verso la seconda meta di giornata: il Passo San Lucio.

Una bella traversata su di un trail mai difficile, bello da guidare con qua e là qualche strappetto che ci ricorda di esser comunque ai 1500 metri sopra il dislivello del mare. Di tanto in tanto un passaggio un poco più tecnico

 ma nulla che ci impedisce di poter abbracciare con lo sguardo le alpi occidenali, incluso  il Monte Rosa o ancora il Monte Tamaro, come pure in territorio italiano le montagne comasche e lecchesi    

E così sudando il giusto, si arriva finalmente al rifugio San Lucio posto proprio di fronte alla Val Cavargna, situata sul versante italiano e meglio in provincia di Como e posta tra il lago di Lugano e la catena montuosa delle Prealpi Luganesi.

Dopo una breve sosta al rifugio si riparte in direzione Corticiasca passando dall’ Alpe Cottino da dove ha inizio una lunga discesa a tratti tecnica, a tratti più scorrevoli che ci porterà   a Signora,  da dove, dopo pochi chilometri di mangia e bevi su asfalto, si torna al punto di partenza di questa stupenda giornata.

Come sempre un ringraziamento  a tutti i partecipanti la gita ed un complimento speciale a Reto che, con grande tenacia e determinazione, ha portato a termine un gita non facile a pochi mesi dall’infortuno che lo ha costretto a seguire per tanto, troppo tempo le avventure dei freeasy da spettatore.

Arrivederci a presto per nuove avventure…

Commenti: 6
  • #6

    Nick (martedì, 17 ottobre 2017 12:29)

    grande giornata di riding ed un immenso piacere, dopo molti anni, aver condiviso una sana pedalata con l'amico Reto ed aver conosciuto nuovi ami nelle petsone di Vale ed Aris...

  • #5

    Aris (martedì, 17 ottobre 2017 12:05)

    foto stupende!

  • #4

    Valentina (martedì, 17 ottobre 2017 11:29)

    Complimenti davvero! ���

  • #3

    Sonia&Willy (martedì, 17 ottobre 2017 10:54)

    ...altra giornatona indimenticabile di pura condivisione...grazie amici nostri w&s

  • #2

    Reto (martedì, 17 ottobre 2017 10:20)

    Complimenti!...

  • #1

    Vic (martedì, 17 ottobre 2017 10:18)

    Come d’abitudine, tanta roba ��
    Grande �