Parto dalla fine… Giornata da incorniciare… dal punto di vista climatico, delle prestazioni di ogni singolo partecipante ma soprattutto dalla voglia di divertirsi che ha accompagnato per tutta la gita i componenti il gruppo che hanno reso memorabile questa giornata.

E pensare che l’uscita è nata quasi per caso. L'idea per questo week-end era di accompagnare il nostro Skorza, al rientro dopo il noto capitombolo e lo stop forzato, sulle piste del bike park di Madesimo per permettergli di riprendere confidenza con il suo “panzer”, ma le piogge torrenziali di questi ultimi giorni ci hanno consigliato di restare in zona e voilà servita l'étape régional per gli amanti delle ruote grasse del Locarnese.

Per i "grimpeur" del gruppo, ritrovo  alle ore 09.00 a Locarno-Monti, per iniziare la scalata, che complice il gran caldo, metterà a dura prova i garretti dei nostri eroi… per chi invece, ha preferito prendersela più comoda, salita da Orselina con la comoda funivia panoramica che in pochi minuti raggiungerà i 1340 m.s.l.m di Cardada Colmanicchio    

Con il gruppo quasi al completo  si puntano le ruote verso la Capanna “Stallone”, dove ad attenderci troveremo un pimpante Renatone già gasato in vista dell'imminente traversata e  seguente discesa che porterà i biker’s ai Monti di Lego, punto di ristoro della giornata. 

Ammirandolo lo stupendo panorama che solo il “salotto” del Locarnese può regalare ai suoi visitatori, incolonnati si parte alla conquista di uno stupendo single trail in direzione Viona, da dove poi inizierà la discesa che ci porterà a riguadagnare le rive del Verbano.

Interessante notare come  i visi dapprima tirati per la fatica di pedalare all’insù, appaiono ora belli sorridenti e rilassati, seppur concentrati, a causa delle numerose insidie presenti nel tracciato che non permettono alcuna distrazione.

 

Si arriva finalmente al punto di ristoro, il tempo di asciugare le goccioline di sudore che fanno capolino sul nostri bei visi tirati per il grand caldo, ci si ritrova tutti attorno ad un tavolo pronti per la meritata porzione di polenta e formaggio.

Pure in questa occasione i freeasy e futuri freeasybiker’s presenti all’avvenimento offrono il meglio di loro. Battute divertenti e spirito di camerateria fuori dal comune rafforzano di giorno in giorno lo spirito di condivisione di questa grande famiglia amante della natura e della mountain bike.

Al motto del “se prima l’era impegnativa, adess l’è tossic” ci si prepara per l’ultima tranche di discesa che ci separa dai monti di Lego alla Birretta premio di fine giornata ad Orselina. La foto ricordo scattata al volo ma con grande maestria dalla mascotte Bibi e via di nuovo a percorrere l’ultimo tratto di discesa farcita di alcuni passaggi tecnici che metteranno a dura prova l'abilità di alcuni biker’s mentre per altri più saggiamente, la scelta migliore, complice il lauto pranzo non ancora del tutto digerito, è quella di mettere il piede a terra e godersi le acrobazie dei più audaci.

E finalmente è giunta l’ora della meritata birretta. Un plauso a tutti i partecipanti ed arrivederci alla prossima  uscita.’