Questo sabato non ci è stato possibile uscire per il consueto tour settimanale, cos?i approfittando di questa splendida giornata di sole, seppur di domenica, siamo tornati a pedalare nella montagna dei Locarnesi. Se in occasione della prima puntata si era scelta la classica discesa che da Cardada conduce al piano passando dalla Val Resa, oggi abbiamo scelto un tracciato più tecnico,  che ci ha condotto sino ai Monti di Lego. 

Per definizione la domenica  è giorno dedicato al riposo. Per non sfatare le tradizioni, ci siamo pertanto affidati ai servizi offerti della Cardada Impianti SA per portarci in quota e tenere a riposo i nostri “garretti”.

Giunti a destinazione, per un volta senza le fatiche della salita, con una piccola sgambatina ci siamo spostati sino allo “Stallone” dove, dopo la solita foto-cartolina di rito, abbiamo dato il via alle danze di giornata 

Ovvero la lunga discesa che ci avrebbe riportato al piano e che  ha permesso alla new entry Dominic di toccar con mano l’essenza dello spirito che contraddistingue i freeasybikers

Cosi dopo una prima parte di discesa facile e dal paesaggio incantevole, percorrendo i sentieri della bassa di Bistri siamo giunti al primo traguardo di giornata. Ovvero la capanna Grotto Monti di Lego dove ci siamo rifoccilatti a base di polenta e formaggio.

Risaliti in sella, ad attenderci il tratto più spettacolare e trialistico della giornata, l’ultima discesa che attraverso i sentieri di Corte ci condurrà sino all’asfalto di Contra.

Asfalto che ci terrà compagnia per pochi metri visto che poi, grazie alle conoscenze maniacali del territorio dell’amico Shrek, raggiungiamo Minusio grazie alle miriadi di viuzze nascoste dalla vegetazione e che ci serberanno ancora alcune sorprese niente male prima di terminare un’altra splendida in compagnia di Sonia, Willy, Cédric e Dominic…